ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Harvey & Irma, la coppia che ha devastato gli Usa

I costi della ricostruzione dopo Harvey e Irma

Lettura in corso:

Harvey & Irma, la coppia che ha devastato gli Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Riuscire a calcolare i costi dei danni provocati da Harvey e Irma è pressoché impossibile, anche perché non si sa neppure da che parte cominciare e quali voci includere. Anche mantenendosi bassi, come ha fatto Moddy Analytics, il conto potrebbe ascendere a 150 – 200 miliardi di dollari, superiore ai danni causati dall’uragano Katia a New Orleans nel 2005.

La somma comprende i danni che hanno interessato abitazioni, esercizi commerciali, veicoli privati e infrastrutture pubbliche. Tra denaro delle assicurazioni e fondi federali gli aiuti dovrebbero coprire le diverse opere necessarie per ricostruire ciò che è stato colpito dalla straordinaria ondata di maltempo, ma resterebbbero molte voci inevase.

C‘è chi la vede persino più nera. Le stime per AccuWeather sono più onerose e si parla di 290 miliardi di dollari di costi dovuti al passaggio degli uragani sul territorio statunitense e senza contare Cuba e i territori francesi e olandesi. Dal conto dei costi vivi manca anche un calcolo sugli interveti legati agl interventi già operati per evacuazioni, perdita della propria attività commerciale, incremento dei prezzi del carburante o danneggiamento dei raccolti agricoli.

Una delle ipotesi per finanziare i costi della ricostruzione, è quella dell’introduzione di una carbon tax per coprire le cosiddette esternalità negative. Che Trump però metta nuove tasse a bilancio appare abbastanza improbabile.