ULTIM'ORA

Cinema: al via il Toronto Film Festival

La cattiveria agonistica del tennista John McEnroe al cospetto dell'imperturbabile Bjorn Borg ha aperto la 42esima edizione del Film Festival Internazionale di Toronto

Lettura in corso:

Cinema: al via il Toronto Film Festival

Dimensioni di testo Aa Aa

La cattiveria agonistica del tennista John McEnroe al cospetto dell’imperturbabile Bjorn Borg ha aperto la 42esima edizione del Film Festival Internazionale di Toronto.

La scelta di questo thriller psicologico che rimanda al mitico torneo di Wimbledon non rappresenta la principale novità degli organizzatori, che è quella di dare maggiore lustro alle donne del cinema.

La kermesse rappresenta una sorta di “passaggio del testimone” rispetto al Festival del Cinema di Venezia, che invece si accinge a chiudere i battenti.

Fitto il programma delle proiezioni: ben 260 in undici giorni, provenienti da 74 Paesi.

PETER HOWELL, PRESIDENTE ASSOCIAZIONE CRITICA TORONTO FILM:

43 “Il Festival di Toronto è davvero utile per ottenere notorietà e visibilità, si rivolge al pubblico, che può ottenere più biglietti rispetto ad altri Festival: i registi portano i loro film a Toronto perché consci del fatto che un successo popolare qui equivale ad incanalarsi sulla strada di un successo agli Oscar”.

La manifestazione si concluderà il prossimo 17 settembre: sul red carpet sfileranno centinaia di star cinematografiche, tra cui Emma Stone, già Oscar come miglior attrice, che interpreta il ruolo della tennista Billie Jean King nel film “La battaglia dei sessi”.

Sono sei i film italiani “invitati” al Festival, dove sono attesi circa 350mila spettatori: da notare che molti film sono diretti da donne, circa il 33% del totale.