ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania al voto: Merkel più solida di Schulz nel dibattito tv

Lettura in corso:

Germania al voto: Merkel più solida di Schulz nel dibattito tv

Dimensioni di testo Aa Aa

Merkel-Schulz uno a zero. La Cancelliera tedesca Angela Merkel e il principale sfidante alle elezioni del 24 settembre prossimo Martin Schulz si sono affrontati in un attesissimo dibattito televisivo in prima serata, unica occasione per un faccia a faccia in vista del voto. A farla da padrone è stata la questione migranti: il candidato dell’SPD ha criticato la scelta considerata unilaterale d’aver accolto i richiedenti asilo bloccati nel 2015.

“È stato un errore non coinvolgere i nostri vicini europei prima di metterli davanti al fatto compiuto della nostra politica migratoria” ha accusato il leader socialdemocratico. “Questo ha permesso a gente come il Primo Ministro ungherese Viktor Orban o il leader del partito di maggioranza polacco Kaczinski d’ignorare le proprie responsabilità e lasciare la Germania a fare tutto il lavoro da sola. Ecco perché per la crisi migratoria abbiamo bisogno di una vera soluzione europea”.

Le critiche del leader socialdemocratico si sono rivolte anche alle relazioni con la Turchia, accusando Merkel di aver assunto un atteggiamento troppo soft nei confronti del Presidente turco Recep Tayyip Erdoğan benché la posizione dell’SPD riguardo al partenariato con Ankara sia cambiata adeguandosi a quella della CDU.

“Non sono mai stata a favore di un’adesione della Turchia nell’Unione Europea, rifletterò con attenzione al modo in cui dobbiamo reagire e sono favorevole ad un’interruzione immediata degli incentivi preliminari all’adesione” ha affermato la Cancelliera. “Sul fatto poi che siamo noi o piuttosto la Turchia a chiudere la porta, si vedrà. Per ora la mia prima preoccupazione è aiutare le 12 anzi ora 14 persone che sono in carcere in Turchia per motivi politici”.

Stando alla stampa tedesca la partita è stata senz’appello: secondo il 49% degli ascoltatori la Cancelliera ha meglio difeso le proprie posizioni. A ritenere che sia stato Schulz a spuntarla è appena il 29%. Secondo tutti i sondaggi Merkel s’accinge ad ottenere un quarto, storico mandato alla guida del Paese.