ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: i quattro arrestati interrogati a Madrid

Lettura in corso:

Spagna: i quattro arrestati interrogati a Madrid

Dimensioni di testo Aa Aa

I quattro presunti membri della cellula terrorista che ha attaccato Barcellona e Cambrils sono stati portati a Madrid nella sede della Audiencia Nacional, l’alta corte di giustizia spagnola, per essere sottoposti all’interrogatorio del giudice Fernando Andreu che dirige l’inchiesta sugli attacchi. I quattro arrestati sono di origine marocchina: Driss Oukabir, Mohamed Houli Chemlal, ferito nell’esplosione del covo a Alcanar, Mohammed Allaa e Salah El Karib. L’Isil ha rivendicato gli attacchi, definendo i componenti del commando “soldati dello Stato islamico”. Sono 15 le vittime fra cui due bambini, tutti ufficialmente identificati: sei spagnoli, tre italiani, due portoghesi, un belga, uno statunitense, un canadese e un australiano-britannico. Sono rientrate, intanto, in Italia le salme di due turisti italiani rimasti uccisi nell’attentato sulla Rambla di Barcellona: Luca Russo e Bruno Gulotta. Ad accoglierle sulla pista dell’aeroporto militare di Ciampino, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il cappellano militare, don Salvo Nicotra, ha benedetto i feretri alla presenza dei familiari.