This content is not available in your region

Francia: la nuova formula del farmaco per l'ipotiroidismo preoccupa i pazienti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Francia: la nuova formula del farmaco per l'ipotiroidismo preoccupa i pazienti

<p>La nuova composizione del Levothyrox, un farmaco utilizzato nel trattamento dell’ipotiroidismo e messo in vendita a fine marzo, preoccupa i francesi. Troppi pazienti sono infatti vittime di effetti secondari. Una <a href="https://www.mesopinions.com/petition/sante/contre-nouveau-levothyrox-dangereux-patients/31185">petizione online</a> , che ha già raccolto oltre 68.000 firme, chiede ai laboratori di ritornare alla vecchia formula. </p> <p>‘‘Il fatto di aver cambiato la formula del Levothyrox solleva il problema molto più ampio della qualità di vita delle persone che vivono con un supporto tiroideo’‘, spiega Muriel Londres dell’associazione ‘Vivere senza tiroide’. ‘‘Non c‘è nessuno studio in Francia sulla qualità di vita delle persone che vivono con il Levothyrox. E questa nuova problematica dimostra che alcune persone hanno degli effetti secondari di forte impatto. Il cambiamento della formula richiede che siano visitate dai medici e che venga sistemato il dosaggio”.</p> <p><blockquote class="twitter-tweet" data-lang="fr"><p lang="fr" dir="ltr">Levothyrox : une pétition contre la nouvelle formule <a href="https://t.co/m1nw5TGpl4">https://t.co/m1nw5TGpl4</a> <a href="https://t.co/K2wMG8XNQR">pic.twitter.com/K2wMG8XNQR</a></p>— Manuel Hattinguais (@Dr_Hattinguais) <a href="https://twitter.com/Dr_Hattinguais/status/897852860423061504">16 août 2017</a></blockquote><br /> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script></p> <p>La nuova composizione è stata apportata dal laboratorio Merck KGaA, su domanda dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei Medicinali e dei Prodotti Sanitari (<span class="caps">ANSM</span>), per garantire una maggior stabilità del contenuto della sostanza attiva, la levotiroxina, per tutta la durata di conservazione del farmaco. L’<span class="caps">ANSM</span>, che aveva avvisato i pazienti a rischio di un necessario un monitoraggio specifico, ha fatto sapere che non si tornerà alla vecchia formula, di qualità inferiore rispetto alla nuova.</p>