ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barcellona: la solidarietà corre sui social

Barcellona: la solidarietà corre su Twitter e Facebook

Lettura in corso:

Barcellona: la solidarietà corre sui social

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora una volta la solidarietà passa dai social. Messaggi di cordoglio, di sdegno, ma anche di rabbia, dopo l’attacco nel cuore di Barcellona. Facebook, Twitter, Youtube tutti a postare. Chi foto in diretta, chi a chiedere notizie di amici o familiari. E poi i messaggi ufficiali dei capi di Stato e di personaggi famosi.

Dal Presidente americano Donald Trump al primo ministro italiano Paolo Gentiloni, dalla premier britannica Theresa May al presidente Francese Emmanuel Macron: i leader mondiali hanno espresso solidarietà a Barcellona e alla Spagna per l’attacco subito nella capitale catalana.

Per il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker: “Questo vile attentato ha intenzionalmente preso di mira persone che si stavano godendo la vita e trascorrendo tempo con la famiglia e gli amici. Non ci faremo mai intimidire da questa barbarie”.


Restiamo uniti e determinati” ha scritto il presidente francese Emmanuel Macron che ha condannato l’attentato. “Tutta la Spagna è Barcellona” ha twittato dal suo profilo la casa reale spagnola.

“Gli Stati Uniti condannano l’attacco terroristico a Barcellona, Spagna, e faranno qualunquecosa sia necessaria per aiutare”, ha scritto il presidente americano Donald Trump in un tweet in cui invita gli spagnoli a essere “duri e forti, vi amiamo!”.


“Barcellona splendida e amica è sotto attacco. Italia vicina alle autorità locali e spagnole. Pensieri rivolti alle persone colpite”, ha scritto il premier italiano Gentiloni.



Tra gli interventi di solidarietà subito dopo la notizia dell’attacco a Barcellona anche quello di Barack Obama che ha rivolto un “abrazo” ai familiari delle vittime. Infine anche il presidente russo Vladimir Putin ha espresso le proprie condoglianze al re Felipe VI di Spagna e al premier Mariano Rajoy.

Intanto monumenti come la Torre Eiffel a Parigi o il World Trade Center di New York hanno anche voluto ricordare le vittime dell’attacco in Spagna.