ULTIM'ORA

Charlottesville, Trump cede e condanna i suprematisti: ''sono criminali e delinquenti''

A due giorni dai fatti che hanno sconvolto la Virginia, il Presidente americano si è espresso in modo più forte

Lettura in corso:

Charlottesville, Trump cede e condanna i suprematisti: ''sono criminali e delinquenti''

Dimensioni di testo Aa Aa

Donald Trump ha ceduto alle forti pressioni delle ultime ore e si è pronunciato duramente sui fatti di sabato a Charlottesville, in Virginia. Ritornato alla Casa Bianca interrompendo le vacanze, il Presidente americano ha rilasciato una dichiarazione più forte rispetto a quelle a freddo dello scorso weekend, che avevano scatenato le polemiche, anche tra il suo entourage, per la mancata condanna di razzisti e suprematisti bianchi.

“Il razzismo è il male e coloro che hanno causato la violenza in suo nome sono criminali e delinquenti, inclusi il Ku Klux Klan, i neonazisti, i suprematisti bianchi e gli altri gruppi che ripugnano tutto ciò che sta a cuore agli americani. Siamo una nazione fondata sul principio che tutti noi siamo stati creati allo stesso modo uguali”.

Qualche ora prima Kenneth Frazier, amministratore del colosso farmaceutico Merck Pharma, aveva dato le dimissioni dal consiglio sulla produzione manifatturiera voluto da Trump, in segno di protesta.


Non è mancato un tweet ironico del Presidente: ‘‘Adesso che Frazier ha dato le sue dimissioni dal consiglio, avrà più tempo per abbassare il prezzo dei farmaci!’‘.