ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Corea del Sud: Carne di cane? No, grazie


Corea

Corea del Sud: Carne di cane? No, grazie

In Sud Corea ogni anno vengono consumati 2 milioni di cani, è un dato che risulta dall’analisi delle associazioni ambientaliste. Le modalità con cui vengono allevati, custoditi e ammassati in gabbie e poi uccisi sono brutali e “inumane”. A Seul gli animalisti sono scesi in piazza per sensibilizzare ancora un avolta l’opinione pubblica sulla necessità di salvare i cani dalla mattanza:

So Youn Park, Presidente di “CARE”:
“La Corea del Sud è un un Paese in cui la cultura del rispetto degli animali si sta diffondendo, ci sono ormai 10 milioni di animali domestici. L’abitudine di mangiare i cani resta e continua ad essere molto controversa. Stiamo facendo questa performance oggi per porvi fine, in modo che le persone considerino i cani come animali di compagnia e che il governo probisca di mangiare i cani”.

Mangiare carne di cane è considerata una tradizione in molti Paesi dell’Asia, ma la Corea del Sud è l’unica nazione in cui i cani vengono allevati a livello commerciale per diventare carne da mettere in vendita.