ULTIM'ORA

Venezuela: il nuovo Procuratore attacca Luisa Ortega Diaz, cacciata dal governo Maduro

Lettura in corso:

Venezuela: il nuovo Procuratore attacca Luisa Ortega Diaz, cacciata dal governo Maduro

Dimensioni di testo Aa Aa

Non solo sostituita arbitrariamente, ma minacciata di diventare il capro espiatorio per le violenze degli ultimi mesi. La Procuratrice Generale del Venezuela Luisa Ortega Diaz è stata sostituita da Tarek William Saab, scelto dall’Assemblea Costituente e, così come l’organo che l’ha eletto, non riconosciuto dall’opposizione.

“Quel che non ha contribuito alla pace è stato il comportamento omissivo e complice della Procuratrice durante gli eventi di aprile, maggio, giugno, luglio e agosto che con una totale impunità ha contribuito al numero così elevato di morti e feriti” ha dichiarato Saab in quella che è di fatto una dichiarazione di guerra nei confronti della sua “collega”.

Germàn Ferrer, deputato d’opposizione e marito della Procuratrice Diaz, ha spiegato ai microfoni di euronews una differente visione degli ultimi avvenimenti: “La Procuratrice Generale è stata inseguita da alcuni veicoli in maniera evidente proprio per intimorirla. Lo stesso è accaduto a noi, i parenti: si appostano con le auto sotto casa in maniera intimidatoria, delineando una condizione di minaccia permanente”.

Eduardo Salazar Uribe, corrispondente a Caracas per euronews: “Il nuovo Procuratore Generale dice che lavorerà gomito a gomito con la Commissione per la Verità stabilita dall’Assemblea Costituente per chiarire chi siano i responsabili delle uccisioni avvenute durante le proteste contro Maduro negli ultimi 4 mesi”.