ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brigitte première dame? Una petizione per dire no

Lettura in corso:

Brigitte première dame? Una petizione per dire no

Dimensioni di testo Aa Aa

Uno status ufficiale di première dame per Brigitte, la moglie di Emmanuel Macron. Contro la proposta del presidente francese di riconoscere a pieno titolo l’impegno della sua consorte per superare, usando le sue parole, “un’ipocrisia francese” è stata lanciata una petizione. L’iniziativa è di Thierry Paul Valette, che dirige l’associazione Égalité nationale, che ha pubblicato una petizione sulla piattaforma change.org che si avvia verso le 200mila firme e che punta al mezzo milione.

“È in contraddizione con la moralità pubblica e i tagli imposti agli eletti della Repubblica la creazione di una figura speciale per il ruolo svolto da Brigitte” spiega Thierry Paul Valette sottolineando che la questione dovrebbe essere affrontata con un referendum e non da un solo uomo”. L’incarico non prevede una retribuzione ma solo un budget per i collaboratori destinato a compiti di carattere umanitari.

La proposta del presidente francese rischia di affondare in una Francia che tenta ora di moralizzare la politica e tagliare le spese, dove l’opinione pubblica ha aperto gli occhi dopo il Penelope Gate che ha travolto François Fillon, scoperchiando il fenomeno del denaro pubblica intascato dalla sua famiglia, forse senza averne diritto.