ULTIM'ORA

Venti di guerra sul 38° parallelo

Lettura in corso:

Venti di guerra sul 38° parallelo

Dimensioni di testo Aa Aa

La provocazione era attesa ed è puntualmente arrivata. La Corea del Nord ha lanciato un altro missile a un orario insolito: i rilievi preliminari hanno concordato sul tipo balistico simile a quello testato il 4 luglio. Il gesto era atteso il 27 luglio, giorno del 64/mo anniversario dell’armistizio della Guerra di Corea. Abbastanza strano che l’esercitazione sia stata effettuata in piena notte. Il Comando di Stato maggiore congiunto sudcoreano, in allerta da alcuni giorni, ha spiegato che il test, il 14/mo da inizio anno, è avvenuto poco dopo le 23:40 di venerdì. L’ordigno aveva una gittata superiore ai 1000 km.

Anche il premier giapponese Shinzo Abe si è mostrato durissimo con Pyongiang: “Se la Corea continua con queste provocazioni Corea del sud, Russia e Cina e tutta la comunità internazionale devono cooperare per fare sempre più pressione”.

L’ultima mossa del Nord appare andare in direzione opposta alla proposta del Sud di avviare un dialogo militare per far calare la tensione lungo il 38/mo parallelo.