ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Bruxelles cauta sull'affare Fincantieri-St Nazaire


mondo

Bruxelles cauta sull'affare Fincantieri-St Nazaire

Non si sbilancia la Commissione Europea sulla vicenda dei cantieri navali di Saint Nazaire che divide Francia e Italia. “Prematuro speculare sulla questione” commenta Bruxelles secondo la quale a una prima analisi la nazionalizzazione non violerebbe le regole sugli aiuti di Stato.

Richiama la Francia al rispetto della concorrenza, uno dei principi di un’Europa integrata, il presidente dell’europarlamento Antonio Tajani secondo il quale non ci si può chiudere in protezionismi nazionali, ma occorre far coincidere l’interesse nazionale con quello europeo.

Se l’Eliseo ha ribadito che non c‘è nessun attrito con Roma, che la telefonata fra Macron e Gentiloni è stata cordiale e che c‘è la volontà di continuare a trattare con l’Italia, la vicenda rischia di minare la fiducia nei confronti della Francia, come nota il quotidiano Le Monde in un editoriale intitolato “l’affronto fatto all’Italia”:è un nuovo motivo di malcontento dopo il no di Parigi all’apertura dei porti francesi alle navi con i migranti salvati in mare e dopo l’iniziativa di Macron di riunire i rivali
libici all’Eliseo.

L’affare Fincantieri suscita malumori anche per la mancata reciprocità degli investimenti fra i due Paesi. Negli ultimi dieci anni le acquisizioni francesi in Italia, come quelle nel settore bancario e delle telecomunicazioni, sono state pari a 52 miliardi di euro, quelle in senso inverso invece raggiungono i 7,6 miliardi.