ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Gerusalemme: musulmani tornano a pregare alla Spianata delle Moschee


Israele

Gerusalemme: musulmani tornano a pregare alla Spianata delle Moschee

Si festeggia a Gerusalemme Est dopo che Israele ha concluso il ritiro di tutte le misure di sicurezza installate sulla Spianata delle Moschee dopo l’attentato del 14 luglio.
Per l’organizzazione giordana cui spetta la gestione dell’accesso alla spianata delle moschee, si tratta di una vittoria per tutti i fedeli musulmani
Per Abdel Azim Salhab, Presidente del Consiglio della Waqf: “Abbiamo visto il rapporto del comitato tecnico: sono stati rimossi tutti gli ostacoi che le forze di occupazione israeliane avevano posto all’entrata della Moschea di Al Aqsa e nelle strade adiacenti. Questa è una vittoria del nostro popolo, per tutti gli sforzi fatti affinchè i metal detectors fossero rimosse”
Il Mufti di Gerusalemme, Mohammed Ahmed Hussein, ha annunciato che i fedeli musulmani potranno tornare a pregare già nel pomeriggio alla Spianata e che la preghiera del venerdi si terrà regolarmente secondo le regole precedenti. Al posto dei metal detector Israele potrebbe installare delle telecamere di sicurezza, meno invasive, ma non viste di buon occhio dalle autorità politiche e religiose palestinesi.
Oggi il leader palestinese Abu Mazen incontrerà i membri del suo esecutivo per valutare la nuova situazione.