ULTIM'ORA

Cile: donne in piazza a favore della legge per la depenalizzazione dell'aborto

Il provvedimento, approvato in senato, è stato bloccato in parlamento. Migliaia di donne in marcia

Lettura in corso:

Cile: donne in piazza a favore della legge per la depenalizzazione dell'aborto

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di donne cilene hanno marciato per le strade di Santiago martedi sera, per sostenere il diritto all’aborto. La manifestazione a livello nazionale è stata organizzata dopo che la nuova legge, approvata dal Senato, è stata bloccata in parlamento la scorsa settimana. Un provvedimento che depenalizza l’interruzione di gravidanza in tre casi: pericolo di vita per la madre, difetti congeniti nel feto e stupro.


“Tutte dobbiamo avere la possibilità di abortire, senza l’obbligo di maternità. Non vogliamo solo tre casi, ma un infinito numero di casi, perché noi donne abbiamo il diritto di prendere decisioni sul nostro corpo”, dichiara una manifestante.

“Sto marciando perché voglio che le donne abbiano accesso libero all’aborto”, spiega un’altra donna.

L’interruzione di gravidanza è illegale nel Paese sudamericano da 28 anni, dalla caduta di Augusto Pinochet. Precedentemente, era permesso in due casi: pericolo di vita per la madre e feto non sano.
Al momento si rischiano fino a cinque anni di carcere per aborto.