ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Mondiali scherma: azzurre della sciabola sul tetto del mondo


Sport

Mondiali scherma: azzurre della sciabola sul tetto del mondo

Quattordici anni dopo la vittoria del 2003 a L’Avana , le sciabolatrici azzurre tornano sul gradino più alto del podio ai Mondiali di scherma. A Lipsia il quartetto formato da Irene Vecchi, Rossella Gregorio, Loreta Gulotta e Martina Criscio ha conquistato il titolo battendo in finale la Corea del Sud col punteggio di 45-27.

Medaglia di bronzo alla Francia, battuta 45-42 dall’Italia in semifinale. Bielorussia (45-34) e Messico (45-30) le altre avversarie sconfitte nel loro cammino verso il titolo dalle azzurre, che aggiungono l’oro mondiale al titolo europeo conquistato un mese fa a Tbilisi e alla Coppa del Mondo di specialità. L’Italia con otto medaglie – tre ori, un argento e quattro bronzi – è in testa al medagliere davanti a Russia e Corea del Sud.

Si è fermata nei quarti di finale la corsa della squadra maschile della spada. Paolo Pizzo, Marco Fichera, Enrico Garozzo e Andrea Santarelli si sono arresi alla Svizzera, che si è imposta 22-20. Gli elvetici sono arrivati fino alla finale, dove però sono stati battuti in rimonta dalla Francia con il punteggio di 45-43. Medaglia di bronzo per la Russia.