ULTIM'ORA

Emergenza siccità in Italia: due terzi del paese senz'acqua

10 regioni verso stato di calamità: Marche, Lazio e Calabria hanno già fatto domanda

Lettura in corso:

Emergenza siccità in Italia: due terzi del paese senz'acqua

Dimensioni di testo Aa Aa

Il 2017 è stato classificato come uno degli anni più caldi degli ultimi due secoli in Italia. Da nord a sud due terzi della penisola è “a secco”. Almeno 2 miliardi, il totale delle perdite, secondo Coldiretti, per la mancanza di acqua che ha danneggiato allevamenti di bestiame e le aziende agricole.

Circa 10 le regioni verso la dichiarazione dello stato di calamità naturale. Il ministero delle Politiche agricole, ha annunciato l’avvio delle verifiche per ciascuna richiesta per attivare il Fondo di Solidarietà Nazionale per lo sblocco degli indennizzi destinati alle imprese agricole. Marche, Lazio e Calabria hanno già presentato domanda a breve toccherà alla Sicilia. La crisi idrica interessa soprattutto laghi e fiumi, alcuni sotto il livello di guardia.


Difficile il ricorso a sistemi di irrigazione d’emergenza per salvare le produzioni, che rischiano di ridursi del 50%. In Toscana Coldiretti lancia l’allarme per la vite l’olio e la frutta che rischiano una riduzione del volume complessivo di oltre la metà. In Sardegna le scarse piogge invernali stanno minacciando colture e pastorizia. Preoccupante la situazione a Roma dove si va verso il razionamento dell’acqua. Già a partire dal 28 luglio l’operatore Acea ha intenzione di introdurre turni per i cittadini che prevedono la sospensione della fornitura per 8 ore, una volta che saranno interrotti i prelievi dal Lago di Bracciano.