ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Cittadini Ue contro il glifosato


Redazione di Bruxelles

Cittadini Ue contro il glifosato

In una manifestazione di fronte alla Commissione europea, a Bruxelles, diverse ong hanno chiesto martedì che non sia autorizzato di nuovo l’uso dell’erbicida sulla cui tossicità esistono studi contrastanti. La protesta è stata organizzata nel giorno in cui è ripartito il dibattito sul glifosato fra gli Stati membri.

La Commissione europea ha proposto di rinnovare per altri dieci anni l’autorizzazione della controversa sostanza, nonostante 1,3 milioni di cittadini europei abbiano firmato una petizione a favore del divieto.

Kurt Sannen, rappresentante degli agricoltori bio delle Fiandre, ha un obiettivo preciso: “Chiediamo alla Commissione europea – dice – e a tutti i governi di investire di più nella ricerca di alternative all’uso dei pesticidi”.

A marzo l’Agenzia europea per le sostanze chimiche ha classificato il glifosato come “improbabile cancerogeno”, due anni dopo che l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro l’aveva classificato come “probabile cancerogeno”. La decisione dei 28 sarà presa entro dicembre. Il commissario alla salute Yvtenis Andriukaitis però lunedì ha cercato di rassicurare i cittadini: “Voglio chiarire che la Commissione non ha alcuna intenzione di riapprovare questo composto chimico senza il sostegno di una maggioranza qualificata degli Stati membri”.