ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brexit: l'UE fa leva sui diritti dei cittadini per far saldare il conto a Londra

Il negoziatore europeo insiste affinchè Londra adempia ai suoi impegni finanziari

Lettura in corso:

Brexit: l'UE fa leva sui diritti dei cittadini per far saldare il conto a Londra

Dimensioni di testo Aa Aa

I diritti dei cittadini rischiano di essere merce di scambio nei duri negoziati sulla Brexit. Mercoledi il negoziatore europeo Michel Barnier ha invitato Londra a pagare la sua parte come conseguenza dell’uscita dall’Unione europea.

“Non si tratta di un riscatto, non è un pegno da pagare per l’uscita, sicuramente non è una punizione o una vendetta. Si tratta solo di saldare il conto. Non è facile e costa caro, come ogni separazione “

Per Guy Verhofstadt – Coordinatore al parlamento europeo – garantire i diritti dei cittadini britannici e europei sarà possibile solo se Londrà sarà disposta a rispettare gli impegni presi.

“Intendo dare il prima possibile certezze a tutti i cittadini, sia britannici che europei e possiamo farlo a una condizione: che il Regno Unito riconosca che c‘è bisogno di un accordo finanziario. Non dico che c‘è bisogno adesso di un accordo sulla cifra, che è tipico dei negoziati politici, ma almeno sui principi “.

Gli accordi finanziari, i diritti dei cittadini e le frontere in Irlanda sono le priorità stabilite dalle due parti per i negoziati, che riprenderanno lunedì.