ULTIM'ORA

Lettura in corso:

GB, nuove regole per la "Gig Economy"


Business

GB, nuove regole per la "Gig Economy"

Non avete il tanto ambito posto fisso? Non importa. In compenso potete sentirvi parte integrante della cosiddetta Gig Economy che in Inghilterra e con tanto di report firmato dalla Primo Ministro Theresa May, viene regolata e diventa uno status apposito per i lavoratori del settore on demand con ferie pagate, paghe minime e poteri piu’ equilibrati tra lavoratore e azienda in caso di dibattimento legale.

Theresa May, premier britannica
“Mentre evitiamo una regolamentazione stravagante, faremo in modo che le persone abbiano i diritti e le protezioni di cui hanno bisogno, il che significa alzare il nostro tasso di occupazione, e creare posti di lavoro”.

Il Governo Britannico ha affidato il report a Matthew Taylor, capo della Reale Società per l’incoraggiamento alle arti, manufatture e commercio. Le nuove tecnologie, vedi ad esempio Uber, continua il documento, impatteranno sul mondo del lavoro e sulle tipologie di impiego e “sarà necessario adattarsi.