ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Silk Way Rally 2017: Despres uomo da battere


Sport

Silk Way Rally 2017: Despres uomo da battere

Al via a Mosca l’edizione 2017 del Silk Way Rally.

Squadra da battere nella categoria auto sarà la Peugeot: Loeb e Peterhansel sono entrambi desiderosi di strappare lo scettro del vincitore dalle mani del campione uscente, Cyril Despres.

“Col sole o meno – dice quest’ultimo -, non fa differenza: tutti conosciamo la Piazza Rossa, essere qui con un’auto da corsa come questa Peugeot può considerarsi solo un grande momento, che ho intenzione di godermi”.

La competizione, partita dalla Piazza Rossa di Mosca, si concluderà a Xi’an, antica culla della civiltà cinese e capolinea della “Via della Seta”, punto di connessione tra Oriente e Occidente.

Decine di migliaia di tifosi si sono riuniti, come di consueto, nella capitale russa, per festeggiare l’avvio delle ostilità, ai piedi della basilica di San Basilio e con l’imponente Cremlino sullo sfondo.

I russi di Kamaz cercheranno di far proprio il sesto successo su sette tra i camion, anche senza il leggendario pilota Vladimir Chagin ma partendo dal campione in carica nella categoria, Airat Mardeev.

Il pluri-campione del mondo, Sebastien Loeb, parla della caratteristiche della sua nuova vettura.

“Secondo me – dice -, ora che ha acquisito centimetri in larghezza, l’auto è più stabile: sembra un po’ diversa da guidare, ma ciò non significa che sia una cosa negativa, anzi, dovremmo poter attaccare le dune del deserto di Gobi in totale sicurezza”.

In totale, saranno 14 le tappe, che attraverseranno 3 Paesi (Russia, Kazakhistan e Cina) per circa 10mila km, sino al 22 luglio prossimo.