ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Trump difende i suoi insulti via Twitter


USA

Trump difende i suoi insulti via Twitter

Donald Trump difende il suo uso dei social media dopo le polemiche sollevate da un suo attacco personale ai conduttori di un popolare programma tv, che gli ha fatto piovere addosso dure critiche anche dai repubblicani.
Parlando a Washington, ad un raduno di veterani dell’esercito, ha rilanciato le accuse.

“I media del falso cercano di farci tacere, ma non glielo permetteremo, perché il popolo conosce la verità. I media del falso hanno cercato di impedirci di arrivare alla casa Bianca, ma io sono il presidente, e non loro”.

Una difesa che somiglia ad un attacco, anticipata sugli stessi social network.
Trump scrive: “Il mio utilizzo non è presidenziale – è moderno, da presidente dei giorni nostri”.
E ancora: “I media del falso stanno lavorando duramente per convincere i repubblicani e altri che non dovrei usare i social media. Ma ricordate, io ho vinto le elezioni del 2016 con interviste, discorsi e social media”.

I primi a finire nel mirino del presidente sono stati Joe Scarbourough, ex deputato repubblicano e Mika Brzezinski, figlia dell’ex consigliere per la sicurezza nazionale Zbignew, definiti rispettivamente Psycho Joe e Mika la Pazza.
I due conduttori, dal canto loro, hanno messo in dubbio la salute psichica del presidente e hanno denunciato pressioni nei loro confronti.