ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Yemen, Onu: "Rischio 300.000 casi di colera entro agosto"


Yemen

Yemen, Onu: "Rischio 300.000 casi di colera entro agosto"

Mentre si diffonde la notizia di prigioni segrete gestite dagli Emirati arabi con la supervisione di militari Usa, si continua a morire nello Yemen per i raid aerei della coalizione a guida saudita contro i ribelli antigovernativi.

Almeno 24 civili sono rimasti uccisi negli attacchi contro un mercato di chat a Souk al-Machnak. Un attacco censurato dall’Alto commissariato Onu per i rifugiati.

Ravina Shamdasani, Spokesperson, portavoce Onu:

“Negli oltre due anni di conflitto nello Yemen i mercati sono stati presi di mira numerose volte causando vittime tra i civili. Sottolineiamo che attacchi indiscriminati e sproporzionati, o attacchi contro i civili, come nel caso dei mercati, sono proibiti dalle leggi internazionali”.

Alla crisi militare si somma la diffusione di una epidemia di colera che ha causato finora 1300 vittime, in grandissima parte bambini.
Entro la fine di agosto, l’Onu prevede di registrare più di 300.000 casi.