ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Uganda, Guterres: "Esempio di accoglienza"

Lettura in corso:

Uganda, Guterres: "Esempio di accoglienza"

Dimensioni di testo Aa Aa

A Kampala, in Uganda, si è svolto il vertice organizzato dal Governo ugandese per fronteggiare la grave crisi apertasi con l’arrivo di oltre un milione di profughi dal Sud Sudan. Le Nazioni Unite sono presenti con il segretario generale Antonio Guterres.

“Ho visto i confini dell’Uganda, ho visto le porte aperte del popolo ugandese, ho visto aprirsi il cuore del popolo ugandese. Ma al mondo non tutte le porte sono aperte. Non tutti i rifugiati sono accettati, alcuni sono rifiutati e a volte anche in paesi molto più ricchi dell’Uganda. Bisogna prendere questo caso come esempio e dire con chiarezza che la comunità internazionale deve riunirsi e ristabilire l’integrità del regime di protezione dei rifugiati in tutto il mondo”, ha detto Antonio Guterres.


Antonio Guterres ha visitato il campo profughi di Imvepi, nell’Uganda settentrionale. Questo campo, aperto a febbraio scorso, ospita circa 120 mila persone ed è la prima tappa dei sud-sudanesi dopo aver superato il confine, in fuga da un Paese flagellato da quattro anni di violenze. In un anno secondo l’Onu i profughi sono più che raddoppiati nel paese, passando da 500mila a quasi 1 milione e 300mila. L’Uganda è il terzo Paese al mondo per numero di rifugiati.

Sono pari a 358 milioni di dollari i fondi raccolti finora dai paesi donatori. La maggior parte dei contributi proviene dall’Unione europea. Per far fronte alla crisi, le Nazioni Unite sperano di raccogliere almeno due miliardi di dollari.