ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia, allarme siccità: situazione critica in molte regioni

Il governo ha dichiarato lo stato d'emergenza nelle province Parma e Piacenza

Lettura in corso:

Italia, allarme siccità: situazione critica in molte regioni

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ondata di caldo che ha investito l’Italia negli ultimi giorni ha accuito anche il problema legato alla carenza d’acqua. Problema che riguarda gran parte del Paese: il governo ha già dichiarato lo stato d’emergenza nelle province di Parma e Piacenza, ma la situazione è critica in molte regioni, dove è stato disposto il razionamento dell’acqua.

In Sardegna la Regione ha consegnato oggi al ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina la richiesta di dichiarazione dello stato di calamità naturale dovuto al perdurare della siccità in tutta l’isola. Negli ultimi quattro anni le precipitazioni nella regione sono state così ridotte da far considerare il quadriennio come uno dei più critici dal 1922. Sulla scia dell’atto presentato dalla Sardegna si è posizionata la Regione Toscana.

Situazione analoga in Sicilia: negli ultimi dodici mesi le riserve idriche sono calate del 15% facendo mancare negli invasi dell’isola oltre 75 milioni di metri cubi di acqua. In Veneto il governatore Luca Zaia ha firmato una nuova ordinanza che conferma lo stato di crisi idrica, in modo da attivare le misure necessarie a contrastarla. Coldiretti ha già lanciato l’allarme per la produzione agricola: “Sono a rischio ortaggi, frutta, cereali, pomodoro, ma anche girasoli e vigneti, il fieno per l’alimentazione degli animali e la produzione di latte per i grandi formaggi”.