ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia: En marche! primo al traguardo


Francia

Francia: En marche! primo al traguardo

L’ Assemblea nazionale francese avrà il volto di decine e decine di perfetti sconosciuti. Il presidente Emmanuel Macron ha vinto la scommessa fatta appena14 mesi fa, fondando il movimento En Marche! (poi trasformato in La République en marche!) aperto in primo luogo alla cosiddetta società civile. Il secondo turno delle elezioni politiche, ultimo atto di questa lunghissima annata elettorale, si conclude con la vittoria del partito del presidente, schiacciante, ma un po’ meno spettacolare del previsto.

Una vittoria annunciata, accompagnata però da un tasso di astensione anch’esso storico. Ha votato meno del 44% degli aventi diritto.

Per questo, nel discorso della vittoria, il premier Edouard Philippe ha detto:

Un anno fa nessuno avrebbe immaginato un tale rinnovamento politico. Lo dobbiamo alla volontà del presidente della repubblica, di dare un nuovo slancio alla nostra democrazia, lo dobbiamo anche ai francesi che hanno voluto dare ai rappresentanti della nazione un nuovo volto. l’astensione non è mai una buona notizia per la democrazia, le sue cause sono molteplici, le dovremo ananlizzare. Il governo le interpreta come una pressante necessità di riuscire. La fiducia degli elettori sarà proporzionale all’esemplarità del nostro mandato, al nostro impegno totale e a risultati tangibili.

La maggioranza è molto più che assoluta al Palais Bourbon per Emmanuel Macron. Il capo dello stato francese, che, per status, è una sorta di monarca repubblicano, avrà a disposizione tutte le leve del potere centrale per condurre, senza dover scendere a patti, le riforme economiche e sociali che ha preannunciato.