ULTIM'ORA

L'UE promuove il Portogallo: finalmente è fuori dalla procedura per deficit eccessivo

I ministri delle finanze hanno riconosciuto gli sforzi fatti dal Paese per ridurre il suo deficit al di sotto della soglia limite

Lettura in corso:

L'UE promuove il Portogallo: finalmente è fuori dalla procedura per deficit eccessivo

Dimensioni di testo Aa Aa

Si apre uno spiraglio per le economie europee.Venerdì i ministri delle finanze, riuniti in Lussemburgo, hanno formalizzato l’uscita del Portogallo dalla procedura per deficit eccessivi. Sottoposta a misure di austerità dal 2009, Lisbona è riuscita a ridurre il suo deficit al di sotto del 3%. Un risultato ottenuto non senza sacrifici, come spiega il ministro delle finanze portoghese, Mario Centeno. “Il Portogallo sarebbe potuto uscire dalla la procedura di disavanzo eccessivo con una politica diversa, una politica denigrata per molti mesi, il governo che danneggiando l’immagine del Portogallo “.

A metter i bastoni tra le ruote alla Grecia, pronta a ricevere 8.5 miliardi di euro di salvataggio, ci si mette la Spagna e non solo. Madrid, Roma e Bratislava minacciano di porre un veto sul prestito se la giustizia greca non ritirerà le azioni penali contro tre loro cittadini, esperti di alcune agenzie di privatizzazione.

“Se vedremo il governo greco adottare tutte le misure necessarie affinché il processo termini con un’assoluzione, è chiaro che il prestito verrà erogato”, ha dichiarato il ministro spagnolo.

La qeustione, tuttavia, non sembra preoccupare il ministro delle finanze greco. Adesso dovrà adesso riferire in parlamento i dettagli dell’accordo con i creditori, tra cui la BCE, che permetterà di ricevere la somma necessaria per evitare che il paese ripiombi nella crisi.