ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Regno Unito rispetta la tabella di marcia: lunedi calcio d'inizio dei negoziati sulla Brexit

State of The Union: programma di analisi degli affari europei

Lettura in corso:

Il Regno Unito rispetta la tabella di marcia: lunedi calcio d'inizio dei negoziati sulla Brexit

Dimensioni di testo Aa Aa

Il calendario è ora confermato, i negoziati sulla Brexit cominceranno Lunedi.
Benvenuti su State of The Union.
 
Il Primo Ministro britannico è sotto pressione su molti fronti, sia in casa che a Bruxelles. In questo contesto, la nostra nomina a personaggio della settimana potrebbe confortare Theresa may.

“Che Dio salvi la nostra graziosa Regina”: le parole dell’inno britannico hanno riecheggiato nello Stade de France in omaggio alle vittime degli attacchi terroristici di Londra e Manchester.
Al di là di queste parentesi di solidarietà, il primo ministro è in difficoltà, visto che la sua posizione sulla Brexit è molto fragile, dopo la delusione delle elezioni parlamentari.
Uno dei commenti piu graffianti proviene dal suo predecessore. David Cameron ritiene che Theresa May “dovrà ampliare le sue discussioni e ascoltare gli altri partiti. “
Dall’altra parte della Manica, il Parlamento europeo vuole entrare nel cuore della questione.

La Grecia può tirare un sospiro di sollievo. Atene, la zona euro e il Fondo Monetario Internazionale hanno raggiunto un accordo sul debito greco e sull’ulteriore terzo piano di salvataggio della Grecia.

Dopo mesi di avvertimenti, alla fine la Commissione europea ha deciso di agire.L’istituzione avvierà una procedura di infrazione contro la Polonia, l’Ungheria e la Repubblica Ceca. La causa? La loro opposizione al sistema di reinsediamento dei rifugiati che si trovano in Grecia e in Italia. Varsavia e Budapest hanno rifiutato di ricevere qualsiasi richiedente asilo. Praga ha effettuato 12 ricollocazioni ma da allora momento le autorità hanno deciso di non partecipare al sistema.
Nonostante la determinazione mostrata dalla Commissione, la procedura è ancora in difficoltà. Gli Stati membri si sono impegnati nel 2015 a trasferire in due anni 160.000 migranti. Ma per ora poco più di 21.000 persone hanno beneficiato di questo sistema.

Le spese per il roaming sono ormai un ricordo nell’Unione europea. Ora i consumatori non pagheranno più i costi aggiuntivi per chiamate, messaggi e internet dai loro telefoni cellulari quando si trovano in un altro stato membro.
 
E questa settimana è stato anche l’anniversario di un altro successo dell’Unione europea. Ha 30 anni ma l’Erasmus non è invecchiato nemmeno un po ‘, anzi, sembra più dinamico che mai.
Il nostro Tweet della settimana è una replica del film di Cédric Klapisch, L’appartamento spagnolo “Sono francese, spagnolo, danese, inglese. Io non sono uno, ma molti. Io sono l’Europa, io sono tutto questo “.
 
E infine, ecco il calendario della settimana: i colloqui formali sulla Brexit inizieranno lunedi.
Giovedì e venerdì i capi di Stato e di governo dell’Unione europea si incontreranno per un vertice.
Venerdì sarà anche il primo anniversario del referendum sulla Brexit.