ULTIM'ORA

Uk, Theresa May: il profilo della candidata Tory

Lettura in corso:

Uk, Theresa May: il profilo della candidata Tory

Dimensioni di testo Aa Aa

Theresa Mary May è nata l’1 ottobre del 1956 a Eastbourne.
Diventa leader del partito conservatore e primo ministro del Regno Unito, dal 13 luglio del 2016, in seguito alle dimissioni di David Cameron, dopo l’esito del referendum del 23 giugno sulla Brexit.

Laureata ad Oxford in geografia, è sposata da 36 anni con il compagno di corso Philip che conobbe grazie all’amica Benazir Bhutto, futura premier del Pakistan, che li ha presentò a un party di giovani Tories. Non hanno figli.

Theresa May ha ribadito più volte “Brexit means Brexit”, Brexit significa Brexit e il Regno unito ne farà un successo. Ma gli attentati di Londra e Manchester hanno fatto passare in secondo piano gli accordi per l’uscita dall’Unione Europea. La campagna elettorale si è chiusa con lo scontro sulla sicurezza nazionale.E il vantaggio della premier conservatrice sul leader laburista Corbyn si è ridotto da 20 a un solo punto.

May sostiene di essere l’unica in grado di condurre un duro negoziato con Bruxelles sulla Brexit, in cui Londra dovrebbe cedere poco e ottenere molto.

Dopo essersi laureata ha lavorato presso la Banca d’inghilterra, per poi dedicarsi alla politica. Nel 2012 è diventata la prima donna ad assumere l’incarico di presidente dei Tory, raggiungendo poi l’ambito ruolo di ministro dell’interno, l’incarico britannico più prestigioso dopo quello di premier, cancelliere dello Scacchiere e ministro degli Esteri.

In materia di immigrazione si è distinta per una linea politica inflessibile, innalzando la soglia minima di salario per i lavoratori non europei che vogliono stabilirsi in Gran Bretagna.
Cattolica praticante, è favorevole alle nozze gay ma ha votato contro le adozioni.

Femminista convinta, Theresa May, al secolo Brasier, è figlia di un vicario della Chiesa d’Inghilterra che morì in un incidente stradale quando lei aveva solo 25 anni.

Theresa May ha una passione sfrenata per le scarpe, con tacco medio a stiletto (a Downing Street ne ha portate 100 paia), e per le griffes di moda. Ha dichiarato che se potesse portarsi una sola cosa su un’isola deserta, sarebbe l’abbonamento a vita al mensile Vogue. Altri hobby sono la cucina e le passeggiate in montagna.