ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attacco London Bridge: altri arresti

Lettura in corso:

Attacco London Bridge: altri arresti

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia londinese ha arrestato a Ilford altri due uomini nell’ambito delle indagini sull’attacco di sabato sera nella capitale britannica. Gli arresti sono avvenuti dopo alcune perquisizioni nel quartiere dell’est di Londra dove vivevano almeno due degli attentatori del London Bridge. Gli arrestati sono sospettati tra l’altro di istigazione al terrorismo. Tutto questo mentre la premier britannica Theresa May ha detto che, in caso di vittoria alle elezioni, cambierà alcune leggi in materia di diritti umani.

THERESA MAY
“Voglio fare di più per limitare la libertà di movimento dei sospettati di terrorismo quando abbiamo abbastanza prove per sapere che sono una minaccia, ma a volte queste prove non sono sufficienti per poterli perseguire in tribunale. Quindi, se le nostre leggi sui diritti umani ci fermano, cambieremo quelle leggi per poterlo fare”.

Intanto non si fermano le indagini anche da parte della polizia irlandese che, nella contea di Wexford, a sud di Dublino ha fermato un uomo sospettato di furto e frode ed è stato interrogato in relazione a documenti legati a Rachid Redouane, uno dei tre aggressori dell’attentato di sabato sera. Sul fronte delle vittime, la polizia di Londra ha trovato un corpo nel Tamigi che potrebbe essere quello di un cittadino francese dato per disperso nell’attacco terroristico di sabato sera.