ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa dice "no" a Trump

Lettura in corso:

L'Europa dice "no" a Trump

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si sono fatte attendere le reazioni dei leader internazionali all’annuncio di Donald Trump sulla revoca dell’accordo sul clima da parte degli Stati Uniti e quella del presidente francese Emmanuel Macron è stata un vero e proprio schiaffo. Parlando in inglese, Macron ha rivolto un messaggio agli americani in disaccordo con Trump, scippando al tycoon il suo slogan, diventato il simbolo della campagna elettorale di Trump: “Make America great again” e riadattandolo in chiave ecologista.

“Rispetto questa decisione – ha detto l’inquilino dell’Eliseo – ma ritengo che sia un vero errore, sia per gli Stati Uniti, sia per il nostro pianeta. Ribadisco chiaramente che l’accordo di Parigi rimane irreversibile e sarà applicato non solo dalla Francia ma da tutte le altre nazioni. Perché ovunque viviamo, chiunque noi siamo, condividiamo tutti la stessa responsabilità: far tornar grande il nostro pianeta”.

Italia, Francia e Germania con una nota congiunta, hanno espresso “il rammarico per la scelta degli Usa”. Angela Merkel ha avuto una telefonata con Trump – come riferito dal suo portavoce – per comunicare il suo disappunto e ribadire che la Germania rispetterà l’accordo; così come la premier britannica Theresa May gli ha espresso la sua delusione, ma è stata criticata in patria per non aver firmato la lettera con Roma, Parigi e Berlino.

Duro anche l’attacco di Barack Obama: “L’amministrazione Trump – ha dichiarato – si unisce a quei paesi che rifiutano il futuro”.