ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Indagini Manchester: nuovo arresto


Regno Unito

Indagini Manchester: nuovo arresto

La polizia di Manchester ha effettuato nuove perquisizioni ed un nuovo arresto nell’ambito delle indagini sull’attentato suicida di lunedì che ha provocato 22 morti e decine di feriti alla Manchester Arena. A riferirlo il Guardian citando fonti degli inquirenti che stanno dirigendo le indagini.

Al momento sono 8 le persone finite in manette: tra questi Ismail Abedi, 23 anni, fratello del kamikaze, Salman Abedi. Un uomo e una donna arrestati in precedenza, invece, sono stati poi rilasciati. La polizia ha inoltre perquisito altre abitazioni nel quartiere di Moss Side e ricostruito gli spostamenti di Abedi che, secondo gli inquirenti, avrebbe progettato l’attentato da almeno un anno. Ciò emergerebbe dai movimenti bancari del 22enne britannico di origine libica.

Intanto la cantante Ariana Grande ha fatto sapere di voler pagare le spese dei funerali delle vittime della strage avvenuta durante il suo concerto.