ULTIM'ORA

Lettura in corso:

L'omaggio alle vittime dell'attentato di Manchester


Regno Unito

L'omaggio alle vittime dell'attentato di Manchester

La città di Manchester unita contro il terrorismo, in solidarietà con le vittime dell’attentato: davanti al comune decine di migliaia di persone hanno partecipato alla commemorazione in presenza dei rappresentanti politici e quelli delle varie comunità religiose.

“La gente di Manchester ricorderà per sempre le vittime”, ha affermato il sindaco di Manchester, Eddy Newman. “Sfideremo i terroristi attraverso le nostre comunità che lavorano assieme in modo coeso e nel rispetto reciproco”.

Omaggio alle vittime anche a Buckingham Palace prima dell’inizio del tradizionale ricevimento in giardino della regina Elisabetta che ha elogiato “l’umanità e la compassione” della gente di Manchester e la “professionalità” dei soccorritori.

La prima ministra Theresa May ha firmato il libro delle condoglianze per le vittime. Sia May che il laburista Jeremy Corbyn hanno deciso di sospendere la campagna per le elezioni dell’8 giugno.

Shauna Hardy, una mamma sopravvissuta all’attentato al Manchester Arena assieme al marito e alla figlia di 11 anni, racconta: “Ricordo soltanto l’odore, non riesco a descriverlo. Era un odore tremendo. Poi sono scattate le allarmi, c’erano poliziotti ovunque. Le sirene dappertutto. Gente che correva, che gridava. Era pazzesco”.

Tanti i gesti di solidarietà degli abitanti di Manchester per i sopravvissuti, dai taxi gratuiti, agli alloggi offerti, alle donazioni di sangue.

“Ho ascoltato il notiziario quando mi sono svegliata, vivo a Manchester da appena un anno – racconta una ragazza – e ho sentito il mio cuore spezzarsi per quelle persone. Allora ho pensato, cosa posso fare? Ho sentito l’appello alla radio per la donazione del sangue, ho un gruppo sanguigno di cui avevano bisogno e allora mi sono precipitata qui”.

Piazza St. Ann a Manchester si è trasformata nel luogo del ricordo nel quale gli abitanti si stringono assieme contro l’estremismo.