ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Repubblica di Macedonia: verso un governo della sinistra e dei partiti albanesi


Macedonia

Repubblica di Macedonia: verso un governo della sinistra e dei partiti albanesi

Verso la fine dell’impasse politica nella Repubblica di Macedonia senza un governo dal 2015. Il presidente di destra, Gjorge Ivanov, ha affidato l’incarico di formare il governo al capo del partito socialdemocratico Zoran Zaev, dopo aver ricevuto garanzie scritte che la sovranità del Paese non sarà messa a repentaglio.

Il partito socialdemocratico, che ha ottenuto due seggi in meno del partito di destra alle elezioni anticipate di dicembre, detiene però la maggioranza parlamentare grazie all’alleanza con i partiti albanesi, contro la quale manifestano da due settimane i simpatizzanti della destra convinti che essa danneggerà l’unità nazionale.

Di recente un gruppo di nazionalisti ha invaso il parlamento per protestare contro l’elezione di un albanese a presidente dell’assemblea, la rissa ha provocato un centinaio di feriti.

Ora potrebbe riprendere il cammino dell’ex repubblica yugoslava verso l’Unione Europea, bloccato dal caos politico provocato due anni fa dalla presunta corruzione che ha coinvolto il partito Democratico per l’Unità Nazionale Macedone, quello di destra.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

mondo

Atene, sciopero generale contro il nuovo piano di austerity