ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Gb, meno disoccupati ma salari deboli


economia

Gb, meno disoccupati ma salari deboli

Con le elezioni politiche alle porte in Gran Bretagna, la campagna elettorale, dovrà tenere di conto degli ultimi indicatori economci. Se da un lato la disoccupazione è scesa ai minimi in oltre 40 anni nel primo trimestre, dall’altro gli stipendi sono in calo.

Il tasso a quota 4.6%, è un dato incoraggiante per la premier conservatrice Theresa May, che pero’ dovrà fronteggiare il problema di un’inflazione in aumento a discapito dei salari medi. Secondo le ultime stime, questi sono scesi dello 0.2% nel primo trimestre, la prima diminuzione dal terzo trimestre del 2014.

Il partito d’opposizione ha fatto dell’aumento del salario minimo uno dei temi portanti della campagna, promettendo anche di rimuovere i limiti agli stipendi del settore pubblico. Livelli record per il tasso di occupazione, che ha raggiunto il 74.8%. Il numero delle persone impiegate è cresciuto di 122.000 unità, l’aumento più significativo dal referendum per uscire dall’Ue.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

economia

Regno Unito: inflazione schizza al 2,7%, oltre l'aumento dei redditi