ULTIM'ORA

Aboliti i visti per i cittadini Ucraini. Adesso il Paese deve attuare le riforme

Firmato mercoledi a Strasburgo il regolamento che permetterà ai cittadini ucraini di recarsi in europa senza visto. Presente alla cerimonia il presidente ucraino Petro Poroshenko.

Lettura in corso:

Aboliti i visti per i cittadini Ucraini. Adesso il Paese deve attuare le riforme

Dimensioni di testo Aa Aa

Bruxelles e Kyev da oggi sono più vicine. Il Parlamento e il Consiglio dell’Unione europea hanno firmato mercoledì il regolamento che consentirà ai cittadini ucraini di viaggiare nell’UE senza visto. Per il presidente ucraino, Petro Poroshenko, questo evento segna un momento storico.
“L’Ucraina ritorna verso la famiglia europea e dice addio per sempre all’ impero sovietico e russo”, ha dichiarato.
Ma l’Ucraina adesso deve mostrare la volontà di mantenere i suoi impegni, ha ricordato Tajani. “Dopo questa decisione positiva – ha affermato- la relazione tra L’Ucraina e l’Unione europea sarà migliore. Vogliamo lavorare in qualità di Parlamento europeo per trovare delle buone soluzioni, ma anche per l’attuazione degli accordi di Minsk”.
Con il nuovo regime i cittadini ucraini con passaporti biometrici potranno recarsi nell’UE per un massimo di 90 giorni
“Ho viaggiato molte volte in Europa – spiega un signore- era molto caro, c’erano molti moduli da completare e molta burocrazia. I visti erano molto brevi e bisognava rispettare le date. L’esenzione dal visto renderà più facile andare in Europa per scopi turistici e commerciali.”
Grazie al regime di esenzione, dal quale sono esclusi Irlanda e Regno Unito, le lunghe file davanti alle ambiasciate europee di Kyev saranno solo un ricordo.