ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Brexit: necessario garantire la pace nell'Irlanda del Nord


Redazione di Bruxelles

Brexit: necessario garantire la pace nell'Irlanda del Nord

Preservare la pace nell’ Irlanda del Nord è una delle priorità nei negoziati sulla Brexit.
Un ritorno alle frontiere fisiche potrebbe avere ripercussioni sull’economia e sull’equilibrio politico dell’Isola. La presenza di posti di blocco lungo i confini potrebbe infatti far riemergere le tensioni del conflitto tra unionisti pro britannici e nazionalisti irlandesi. Uno scenario da scongiurare, come ha affermato venerdì l’ex prermier britannico Tony Blair.
“C‘è davvero un desiderio comune su qualsiasi altra questione in relazione alla Brexit – ha dichiarato- e assicurarsi che venga fatto tutto il possibile per proteggere l’accordo di pace del venerdì santo. Ci sono sfide veramente importanti e difficili In questo momento. Al momento abbiamo un’area di viaggio comune, dove le persone possono viaggiare liberamente, da nord a sud dell’isola ed è fondamentale mantenere tutto questo.”
L’ accordo del venerdì santo concluso nel 1998 era stato formulato sul presupposto che entrambi i paesi facevano parte della Unione Europea. Per garantirne l’efficacia anche dopo l’uscita del regno Unito dall’UE, l’ex leader laburista britannico ha dunque affermato che è necessario apportare una modifica al testo originale.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Redazione di Bruxelles

Macron è una buona notizia per la Francia e per l'Europa: intervista a Pierre Moscovici