ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria, zone cuscinetto da mezzanotte


Siria

Siria, zone cuscinetto da mezzanotte

Secondo il Ministro della Difesa russo, l’intesa per la creazione in Siria delle zone cucinetto, secondo gli accordi firmati ad Astana, entra in vigore alla mezzanotte di oggi. Intanto i rifugiati siriani in Libano hanno espresso il loro timore di entrare in queste zone considerate comunque sicure, create dopo l’intesa trovata da Turchia, Iran e la stessa Russia nel tentativo di ridurre la violenza nel paese e incoraggiare proprio i rifugiati a ritornare, quindi, a popolarle. Ma non tutti sono d’accordo: “Come posso fidarmi di queste aree sicure se non riescono a fornire alcuna assistenza o medicine nelle zone assediate in Siria? – dice il rifugiato Abou Badweh – Come posso fidarmi abbastanza per ritornare nel mio paese e viverci come se fossi in un grande carcere”

Troppo recente anche quanto accaduto nella zona di Khan Sheikhoun lo scorso 14 aprile con quell’attacco chimico e la strage di bambini. Il commento di Ahmet Uzumcu, direttore generale dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche: “Non posso dire che c‘è stata una violazione, c‘è stato un programma clandestino che ha continuato dopo che la Siria ha aderito alla Convenzione, ma ci sono certamente alcune lacune,incongruenze e discrepanze, come abbiamo presentato nella nostra relazione al consiglio esecutivo “.

L’accordo di Astana prevede che nessuna operazione aerea venga effettuata nelle zone di de-escalation in Siria. Gli unici raid consentiti sono quelli contro obiettivi dell’autoproclamato Stato Islamico.

Corea del Nord

Corea del Nord accusa Usa e Corea del Sud, volevano uccidere Kim Jong-Un