ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'andamento del petrolio condiziona le piazze europee

Recupero nella seconda parte della seduta. In testa Piazza Affari. Cresce l'attesa per l'esito delle presidenziali francesi.

Lettura in corso:

L'andamento del petrolio condiziona le piazze europee

Dimensioni di testo Aa Aa

L’andamento del petrolio si riflette sulla fine della settimana finanziaria. Alla chiusura dei mercati europei il greggio Wti si riporta sopra i 46 dollari, dopo aver toccato i minimi da fine novembre. Il Brent risale a 49 dollari al barile. Il rialzo delle borse europee risente non solo del rimbalzo del prezzo del greggio, ma anche dei risultati incoraggianti sulla disoccupazione in arrivo dagli Stati Uniti. In testa Piazza Affari che ha chiuso in crescita dell’1,48%.

A seguire gli altri listini europei: Londra guadagna lo 0,68%, Parigi sale dell’1,1% e Francoforte recupera lo 0,55%. Cresce intanto l’attesa per l’esito delle presidenziali francesi. La convinzione diffusa tra gli operatori finanziari è che a vincere sarà Macron, prospettiva gradita ai mercati.

Lo spread Btp e Bund tedeschi ha chiuso in calo a 175 punti base e sul fronte dei cambi intanto l’euro vola avvicinandosi a quota 1,10 dollari
segnando il massimo dai giorni immediatamente successivi all’elezione del presidente Donald Trump.