ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Corea del Nord accusa Usa e Corea del Sud, volevano uccidere Kim Jong-Un


Corea del Nord

Corea del Nord accusa Usa e Corea del Sud, volevano uccidere Kim Jong-Un

La Corea del Nord denuncia un complotto contro Kim Jong-Un e minaccia quelli che chiama “i terroristi della CIA e i servizi segreti fantocci della Corea del Sud” di distruggerli senza pietà.

Secondo Pyongyang, Washington e Seul hanno tentato di far uccidere il dirigente nordcoreano con sostanze biochimiche durante la parata militare che il 15 aprile scorso ha commemorato il 105esimo anniversario della nascita di Kim Il-sung.

Il ministero nordcoreano per la sicurezza dello Stato, in un comunicato pubblicato dall’agenzia ufficiale KCNA, sostiene che la CIA e i servizi segreti sudcoreani “hanno corrotto ideologicamente e hanno versato tangenti a un cittadino della Repubblica popolare e democratica di Corea” per eseguire l’assassinio di Kim Jong-Un. Il ministero parla di “un assassinio con sostanze chimiche come una sostanza radioattiva o una nano-sostanza contenente veleno” che costituisce “il metodo migliore” perché non richiede “di avvicinarsi al bersaglio” e provoca “risultati mortali entro 6-12 mesi”.

Di recente si sono aggravate le tensioni fra Corea del Nord e Stati Uniti con il presidente Trump che non ha escluso un conflitto.

L’accusa di Pyongyang è stata proferita tre mesi dopo il presunto avvelenamento del fratellastro di Kim Jong-Un, Kim Jong-Nam, in Malaysia. Quest’ultima, assieme alla Corea del Sud, erano state accusate dalla Corea del Nord di essere responsabili dell’assassinio.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Francia

Francia: si chiude campagna elettorale, Macron estende vantaggio su Le Pen