ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ungheria: finita la costruzione della seconda barriera al confine


Ungheria

Ungheria: finita la costruzione della seconda barriera al confine

E’ stata completata la costruzione di una seconda barriera al confine tra Ungheria e Serbia, lungo quella già esistente costruita alla fine del 2015. Il premier Orban l’aveva già annunciato lo scorso anno, lo scopo quello di rafforzare il controllo sull’ingresso di nuovi migranti nel paese. Lunga 155 km e alta 3, è costata120 milioni di euro. Violarla è un reato penale e per proteggerla sono stati predisposti altri 3 mila agenti in aggiunta ai 3.500 già presenti sul territorio.

Il governo ungherese ha difeso il progetto, parlando del timore che nell’estate possa aumentare il flusso dei migranti verso l’Europa con la conseguente apertura della rotta balcanica.

Una sfida aperta quella di Orban nei confronti dell’Ue e dell’Onu che avevano parlato di violazione delle norme internazionali. Dallo stesso premier è stata anche reintrodotta la pratica della custodia cautelare dei migranti anche quelli che chiedono legittimamente asilo.

Sciopero generale in Palestina a sostegno dello sciopero della fame di 1500 prigionieri nelle carceri israeliane

Israele

Sciopero generale in Palestina a sostegno dello sciopero della fame di 1500 prigionieri nelle carceri israeliane