ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Brexit: per Bruxelles al centro dei negoziati dovranno essere i cittadini europei


Redazione di Bruxelles

Brexit: per Bruxelles al centro dei negoziati dovranno essere i cittadini europei

Prima i cittadini europei. È il messaggio di Bruxelles alla vigilia del vertice speciale a 27 sulla Brexit. I capi di Stato e di governo sabato dovranno adottare formalmente le linee guida decise giovedì a Lussemburgo per i negoziati sull’uscita del Regno Unito dall’Unione europea.

Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, nella sua lettera d’invito al summit), ha insistito sul fatto che “prima di discutere del futuro, dobbiamo risolvere i problemi del passato”.

L’ex primo ministro danese Anders Fogh Rasmussen spiega ai nostri microfoni che cosa questo voglia dire: “Un accordo equo dovrebbe includere una conclusione rapida sui diritti dei cittadini. Al tempo stesso sarà necessario raggiungere un accordo sulla fattura della Brexit e penso che dovremmo anche trovare molto in fretta una soluzione ai problemi che riguardano il confine fra Irlanda e Regno Unito per prevenire nuove tensioni in Irlanda del Nord”.

Per i cittadini Bruxelles vuole garanzie concrete e non discriminatorie.
Il riferimento alla fattura riguarda i 60 miliardi di euro che il Regno Unito dovrebbe versare per l’uscita dall’Unione europea. Prima di avviare qualunque negoziato, però, bisognerà aspettare l’8 giugno, data delle elezioni anticipate in Gran Bretagna.

Redazione di Bruxelles

Brexit: in pieno divorzio, l'Ue ostenta più che mai la sua unità.