ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Damasco: fuoco su un deposito degli Hezbollah


Siria

Damasco: fuoco su un deposito degli Hezbollah

Sarebbe stata Israele a colpire stamane all’alba un deposito di armi presso l’aeroporto di Damasco, cioè uno degli arsenali di approvvigionamento per gli Hezbollah libanesi.

Un’alba di paura quindi nella capitale siriana in cui è asserragliato da 6 anni il Presidente Bashar al-Assad appoggiato da Russia, Iran ma anche dagli Hezbollah.

L’operazione corrisponde bene alla politica diretta di Tel Aviv che punta a soffocare il flusso di armamenti in provenienza dall’Iran.

La Siria è al sesto anno di una sanguinosa guerra civile nel confronto fra Bashar al-Assad e le forze d’opposizione. Un conflitto che ha lasciato sul campo più di 400.000 morti. 

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Messico

Città del Messico: in marcia i familiari dei 43 studenti scomparsi a Iguala nel 2014