ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia: alla Whirlpool di Amiens entrambi i candidati alla presidenza


Francia

Francia: alla Whirlpool di Amiens entrambi i candidati alla presidenza

Una selva di fischi ha accolto Emmanuel Macron al suo arrivo nella fabbrica della multinazionale statunitense Whirlpool di Amiens, nel dipartimento della Somme, nel nord della Francia. Lo stabilimento in cui si producono asciugatrici, nel 2018 verrà delocalizzato in Polonia. Gli operai accusano il candidato all’Eliseo di non averli mai incontrati mentre era ministro dell’Economia.

Ad aggravare il quadro il fatto che Macron è cresciuto ad Amiens: “La signora Le Pen – ha dichiarato il candidato di En Marche! – sta usando questa situazione a suo vantaggio politico: quello che fa è scatenare attivisti politici in un parcheggio. Voglio che chiunque viva e lavori in questa regione sappia: se sarà eletta, questa azienda chiuderà. E posso citarne decine di altre. Questo è quel che ci rende diversi: il metodo e la sostanza”.

L’altra candidata alla presidenza Marine Le Pen, saputo della visita di Macron alla fabbrica Whirlpool, ha deciso di anticiparlo recandosi a sorpresa nello stabilimento: “Oggi voi siete il simbolo della globalizzazione odiosa che è stata messa in atto e che costringe le aziende ad andare all’estero, distruggendo migliaia di posti di lavoro. Faremo tutto il possibile per non farla chiudere, troveremo un acquirente. Se lo Stato vuole può farlo. Basta dire che lo Stato non ha potere. Non è vero”.

Accolta da applausi, la leader del Front National spera di raccogliere consensi degli elettori nonostante gli appelli giunti da più parti perché al secondo turno i francesi scelgano il suo avversario.

Falle nei controlli: da Parigi in Siria a 17 anni, lo Stato risarcirà la famiglia

Francia

Falle nei controlli: da Parigi in Siria a 17 anni, lo Stato risarcirà la famiglia