ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia: il voto a Lione. Una scelta non semplice


Francia

Francia: il voto a Lione. Una scelta non semplice

Place Sathonay, dove ha sede il municipio del primo ‘arrondissement’ di Lione. Dalle prime ore di domenica gli elettori fanno la coda per votare. Il presidente del seggio elettorale ci spiega che la percentuale dei votanti è decisamente superiore a quella registrata durante il primo turno di altre presidenziali.

Probabimente il fatto che quattro degli undici candidati rientrino in una forchetta di 4 punti percentuali ha convinto anche i più indecisi a recarsi alle urne. Per molte persone però la scelta è avvenuta all’interno della cabina elettorale.

“Ho l’impressione – commenta un elettore – che si siano parecchie persone. Le proposte sono molte, il che potrebbe non essere un male per la democrazia. Ma non è affatto semplice con tutta questa scelta. Trovo che queste elezioni siano difficili”.

“Ho deciso praticamente all’ultimo momento – aggiunge un signore – sì, è stato complicato”.

“Per me – aggiunge un giovane – è stato molto complicato. Perché i programmi non arrivano necessariamente fino a dove vorremmo e ci sono alcuni candidati che non si sa esattamente in quale misura faranno quello che hanno detto. Quindi non è facile”.

“Vedremo, è il primo turno – commenta un altro votante – poi ci sarà il secondo che sarà più difficile, penso. Sì c‘è molta gente ed è un bene. È importante che le persone si muovano”.

“Avevo fatto la mia scelta già da un po’ di tempo – conclude una elettrice – per cui niente esitazioni”.

All’esterno del municipio e in tutta la piazza niente polizia. Soltanto un signore che, all’ingresso del seggio, chiede gentilmente alle elettrici di aprire le borse, per un veloce controllo. Nella più assoluta tranquillità.

Francia

Elezioni francesi: le più imprevedibili di sempre