ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Champs Elysées, trovato biglietto inneggiante Isil vicino al corpo di Cheurfi


Francia

Champs Elysées, trovato biglietto inneggiante Isil vicino al corpo di Cheurfi

Continuano a tappeto le indagini su Kalim Cheurfi, l’uomo che giovedì sera ha sparato su una pattuglia delle polizia ai champs Elysées di Parigi uccidendo un agente e ferendone altri due. La sua abitazione è stata oggetto di diverse perquisizioni, così come la sua auto, quella con cui ha compiuto l’attacco. il procuratore della Repubblica, Molins, ha spiegato che nel bagagliaio sono state ritrovate diverse armi e altri indizi interessanti .

“Un foglio di carta è stato ritrovato vicino al corpo di Karim Cheurfi, probabilmente cadutogli dalla tasca, con un messaggio scritto a mano in cui supportava la causa dell’Isil. Tra i sedili sono stati ritrovati diversi appunti in cui venivano indicati gli indirizzi di alcuni posti di polizia”.
Ed eccolo il corpo a terra di Kalim.
A Livry Gargan, nelle periferia est di Parigi dove era nato e viveva Cheurfi, nessuno lo ricorda come un musulmano radicale. non seguiva i dettami del Corano. non è mai stato visto pregare.

“No, no, non era assolutamente osservante.
Le dico francamente che beveva, fumava. Non l’ho mai visto essere osservante”.

Intanto a Parigi è un via vai continuo di gente che rende omaggio all’agente ucciso. Fiori e pensieri vengono lasciati dalla gente comune e dai colleghi in ricordo di quello che, a detta di tutti, era un ragazzo gentile e rispettoso. A maggio avrebbe compiuto 38 anni. Era un sostenitore della tutela dei diritti. Aveva un compagno al quale si era unito civilmente. Il Governo e il Comune gli renderanno omaggio la prossima settimana.