ULTIM'ORA

Lettura in corso:

L'Osce boccia il referendum turco: disattesi gli standard internazionali


Turchia

L'Osce boccia il referendum turco: disattesi gli standard internazionali

L’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa ha bocciato il referendum turco. La consultazione non ha rispettato gli standard internazionali. A minare le garanzie contro le frodi è in particolare la decisione della Commissione elettorale turca di ammettere schede prive di timbro ufficiale:

“La stessa campagna per il referendum turco è stata iniqua a causa della mancanza di pari opportunità, di una copertura unilaterale dei media e di limitazioni alle libertà fondamentali. Tutte queste limitazioni hanno creato condizioni di disparità nella gestione del referendum”, ha spiegato Cezar Florin Preda, leader del team dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa.

Segue con attenzione i lavori dell’Osce la Germania. “Rispettiamo la volontà del popolo turco” hanno dichiarato in una nota congiunta Angela Merkel e il ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel che hanno invitato Ankara “a impegnarsi in un dialogo che contempli tutte le parti politiche e civili”:

“I risultati del referendum hanno mostrato quanto profondamente sia divisa la società turca. Ora tutto dipenderà da come Erdogan affronterà il dissenso. L’Europa deve pensare all’influenza che può esercitare per far in modo che il Paese resti democratico”, ha spiegato il ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel

Anche la Francia vigila sulle valutazioni dell’Osce. Hollande si è fatto già sentire sul ripristino della pena di morte nel Paese annunciato da Erdogan. La convocazione di un referendum in tal senso comporterebbe “una rottura con i valori e gli impegni” di Ankara con l’Europa, ha detto il presidente francese.

Germania

Turchia, voto riforma costituzionale: il "sì" trionfa in Germania