ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Colombia, il programma di sicurezza alimentare FAO

Alimenti e programmi agricoli possono contribuire a ridurre lo spostamento dalle zone rurali della Colombia. Questo è ciò che è accaduto nella riserva indigena Cofán lungo il fiume Afilador, nel Putumayo meridionale. Le comunità rurali come questa, hanno vissuto per anni tra gli scontri tra gruppi armati e il governo.

Gli abitanti del posto sono stati uccisi, molti sono fuggiti e l’isolamento imposto dal conflitto ha limitato la loro autonomia e le loro opportunità commerciali e per arginare la coltivazione della coca, Bogotà ha messo in atto la politica delle fumigazioni aeree tra il 2005 e il 2013 e questa pratica ha danneggiato le colture alimentari e la qualità dell’acqua.

Questo è il motivo per cui la comunità Cofán è stata scelta per beneficiare di un progetto di sicurezza alimentare della FAO.

Ai Cofán sono stati dati i semi per piantare colture, e sono stati addestrati a pratiche agricole efficaci e i risultati sono incoraggianti. Oggi vanno avanti con le attività che hanno imparato, scelgono la propria produzione e applicano queste tecniche nell’orto comune e poi nei loro appezzamenti privati.

L’isolamento è ancora un problema per molte comunità rurali. Le prime conseguenze sono l’insicurezza alimentare e la malnutrizione. Nel 2009 oltre trenta comunità indigene vennero dichiarate a rischio estinzione a causa del conflitto

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Aid Zone

Ricominciare in Colombia dopo l'accordo di pace