ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mercati in ansia dopo attacco Usa in Siria: vola l'oro, petrolio riprende la corsa

Borse di tutto il mondo con il fiato sospeso dopo l’attacco statunitense in Siria.

Lettura in corso:

Mercati in ansia dopo attacco Usa in Siria: vola l'oro, petrolio riprende la corsa

Dimensioni di testo Aa Aa

Borse di tutto il mondo con il fiato sospeso dopo l’attacco statunitense in Siria. Le preoccupazioni per le ripercussioni sulle forniture dal Medio Oriente e sulle reazioni di Russia e Iran fanno risalire il mercato petrolifero. Le quotazioni del petrolio sono ai massimi da 4 settimane.

Volano i cosiddetti ‘beni rifugio’, oro e bond. Le borse europee hanno aperto in calo, così come hanno chiuso i mercati asiatici, ad eccezione di Tokyo. Resta attorno alla parità solo Londra.

“Per quanto riguarda la questione degli attacchi aerei in Siria, quello che preoccupa maggiormente è la credibilità del presidente degli Stati Uniti – spiega Oliver Roth, analista della Oddo Seydler Bank – Fino a ieri gli Stati Uniti andavano dicendo che Assad fosse un male necessario, ora dicono che è il diavolo a causa del sospetto che abbia lanciato un attacco chimico sul suo stesso popolo. È tempo di un po’ di coerenza politica e di stabilità e al momento Donald Trump non le sta garantendo. E ne vediamo l’impatto sul mercato azionario”.

In Europa – a metà giornata – il solo comparto in positivo era quello dell’energia. In rosso il lusso.

Per quanto riguarda i cambi, brutta giornata per il rublo che registra il peggiore calo dell’ultimo mese rispetto al dollaro.

Gli occhi degli investitori sono puntati anche sull’incontro tra il Presidente cinese Xi Jinping e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, dopo mesi di accuse da parte di Washington di manipolare i cambi.