ULTIM'ORA

Argentina: primo sciopero generale contro Macri

Argentina: in un'atmosfera di grande tensione primo sciopero generale contro Macri, proprio mentre il presidente ospita sessione del World Economic Forum

Lettura in corso:

Argentina: primo sciopero generale contro Macri

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente argentino Mauricio Macri affronta il primo sciopero generale convocato contro la sua politica economica in un clima di tensione. Si parla di minacce di rappresaglie contro chi non aderisce alla protesta.

Le strade di Buenos Aires sono praticamente deserte, a causa della forte adesione allo sciopero nel settore dei trasporti: non ci sono autobus né metropolitana e si segnalano posti di blocco sindacali nelle principali vie di accesso alla capitale.

“Macrì sta aprendo una sessione del foro economico mondiale sono tutti neoliberisti”, dice un dirigente sindacale. “Sono qui per discutere come sempre sul come saccheggiare le nostre ricchezze e continuare a escludere settori della nostra società per arricchire quelli di sempre”.

Un brutto colpo per il presidente Macri che non la prende proprio bene in apertura della sessione speciale: “Buongiorno tutti è fantastico che oggi qui si lavori”.

Per favorire chi non intende scioperare, il governo ha decretato la gratuità del parcheggio e dei pedaggi autostradali per la giornata, una misura denunciata come irregolare dal sindacato.