ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria, attacco chimico a Idlib. Oltre 58 i morti, strage di bambini


Siria

Siria, attacco chimico a Idlib. Oltre 58 i morti, strage di bambini

Massacro in Siria per un altro attacco chimico. La conferma arriva dall’Osservatorio siriano per i diritti umani. Di ora in ora aumenta il numero delle vittime dei raid a Khan Sheikhun, città nella provincia nord-occidentale di Idlib, sotto il controllo dei ribelli. Si parla di quasi una sessantina di morti, tra cui 11 bambini. Oltre 200 i feriti. Forse molti di più.

L’ipotesi dell’uso dei gas tossici sarebbe basata sul fatto che le persone sembrano essere morte per soffocamento. Al momento dell’arrivo in ospedale, molti civili presentavano anche altri sintomi riconducibili all’utilizzo di armi chimiche, come conferma un medico volontario britannico che lavora in Siria: “Forse hanno usato anche il gas sarin, ovvero il micidiale gas nervino; i pazienti hanno infatti le pupille piccole e puntiformi.”

Sui social network gli attivisti hanno postato immagini che mostrano i volontari dei ‘caschi bianchi’ siriani che soccorrono i feriti stesi a terra lavandoli con i tubi dell’acqua. Molti civili colpiti sono stati trasportati al confine con la Turchia. Intanto la Coalizione siriana accusa il governo ma l’esercito nega che le forze di Bashar al Assad abbiano mai usato gas tossici durante i bombardamenti. La provincia di Idlib è controllata da gruppi di insorti e dai miliziani dell’ex Fronte al Nusra. Secondo l’Onu, proprio qui si sarebbero riversati circa 900mila sfollati provenienti da altre zone di guerra.

San Pietroburgo, si segue la pista khirghisa. Il presunto kamikaze aveva 22 anni

Federazione russa

San Pietroburgo, si segue la pista khirghisa. Il presunto kamikaze aveva 22 anni